Dal 1998, tanti tentativi di imitazione!                       

 





CAPOTOSTI

 

 

 

ACEA MARATONA DI ROMA: L'EXPO 2018 ALLA “NUVOLA DI FUKSAS” 

La 24^ edizione dell'Acea Maratona di Roma, in programma l'8 aprile 2018, mette a segno un grande colpo. L'expo che precede l'evento, il più grande d'Italia, dal 5 al 7 aprile aprirà le porte nel Roma Convention Center, conosciuto come la Nuvola di Fuksas. L'evento di running più prestigioso della nazione, dunque, farà vivere agli oltre 15.000 iscritti e ai 100.000 visitatori complessivi previsti che affolleranno l'expo un'esperienza unica, tra arte e sport. Il nuovo villaggio maratona, oltre a rappresentare un unicum a livello mondiale, sarà in grado di ospitare 250 espositori, realizzando così il più grande expo di sport e intrattenimento d'Italia, che nel 2018 si chiamerà “Sport Expo Marathon Village”.

Nell'area convegni della nuova struttura dell'Eur sarà realizzato un allestimento progettato per far vivere un'esperienza integrata sia ai runner che ai visitatori, grazie ad una serie di aree a tema (food, sportswear, shoes, running events, charities, gift, relax, sponsor, etc.) che saranno collegate l'una all'altra. Un progetto che cambia la prospettiva dell'expo-maratona come realizzato sinora a Roma, trasformandolo in un'area dove non solo gli amanti del running potranno trascorrere tre giorni all'insegna del divertimento, ma anche cittadini e turisti.



MARATONA DI ROMA: CALCATERRA APRE IL MARATHON VILLAGE E SI PREPARA PER LA MARATONA NUMERO 200. DOMENICA, DUE TENTATIVI DA GUINNESS DEI PRIMATI

E' stato inaugurato oggi il Marathon Village, l'expo dell'Acea Maratona di Roma allestito al Palazzo dei Congressi dell'Eur, dove gli oltre 16.000 iscritti alla gara di domenica ritireranno il pettorale di gara, così come le decine di migliaia di partecipanti della Fun Run si ritroveranno per acquistare e ritirare il loro pettorale.
 

Ad inaugurare l'expo sono stati il “re” della 100 chilometri Giorgio Calcaterra e i due consiglieri capitolini Enrico Stefàno e Angelo Diario, che stamani hanno corso 12 chilometri da Piazza Malatesta (quartiere Pigneto) all'Eur arrivando alle 12 davanti al Palazzo dei Congressi, dove ad attenderli c'era il presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci e Franca Fiacconi.

GIORGIO CALCATERRA FESTEGGIA LE 200 MARATONE
 

Calcaterra, che due anni fa riuscì nell'impresa di correre la Maratona di Roma due volte consecutivamente, domenica prossima festeggerà sulle strade della capitale la sua duecentesima maratona della carriera.

MARINELLA SATTA: DI CORSA PER ENTRARE NEL GUINNESS DEI PRIMATI

Marinella Satta, 59enne sarda ma residente a Torino, è una super-maratoneta che ha corso gare ovunque e su ogni distanza. Dieci anni fa, a Roma, centrò l’impresa di correre i 42 chilometri palleggiando un pallone da basket. Stavolta tenterà di farla con due palloni chiudendola entro le 6 ore per entrare nel Guinnes dei Primati.
 

ARTMARATHON: L’EVENTO DA GUINNESS DEI PRIMATI IN ANTEPRIMA MONDIALE

Durante la gara sarà presentato in anteprima mondiale l’evento artistico-atletico ArtMarathon. L’artista Gerardo Lo Russo, tramite l’utilizzo di tamponi colorati, riprodurrà un’opera d’arte correndo in Piazza del Popolo 42,195 km su un supporto ampio 260 mq. La performance, unica al mondo, darà diritto all’artista il riconoscimento di tre primati del Guinness World Records.

IL VINCITORE DELLE MILLE MIGLIA CORRE PER LA 15^ VOLTA A ROMA

Daniele Alimonti, 52 anni, romano, ha vinto lo scorso febbraio la Mille Miglia di Atene. Non si tratta della classica automobilistica, ma di una corsa di 1609 chilometri da chiudere in 16 giorni consecutivi, dunque 100 chilometri al giorno di media. In carriera ha già corso 268 maratone, delle quali 14 a Roma, e 35 ultramaratone. Ha un sogno nel cassetto che sta per esaudire: correre la 3000 miglia degli Stati Uniti d’America, un corsa di circa 5000 chilometri.

L'INIZIATIVA SOCIALE DEL CONI LAZIO ALLA FUN RUN

Saranno 19 i detenuti della Casa circondariale romana di Rebibbia che, grazie all’accordo tra Coni Lazio e Maratona di Roma potranno partecipare alla Fun Run. Si tratta di elementi che usufruiscono dell’art. 21 in permesso speciale. Alla Stracittadina prenderanno parte anche 10 ospiti degli Sprar della provincia di Roma e 4 minori provenienti dalla Città dei Ragazzi. A tutti verrà consegnato un pacco gara messo a disposizione dall’organizzazione della corsa.

SABATO 1 APRILE MESSA SPECIALE PER I PARTECIPANTI

Per la prima volta, sarà celebrata una Messa speciale per i partecipanti alla Maratona di Roma e per le loro famiglie, su iniziativa del Dicastero Laici Famiglia e Vita, del Pontificio Consiglio della Cultura e Maratona di Roma. La Santa Messa, valida come messa prefestiva, sarà celebrata sabato 1 aprile alle ore 18.30 nella Basilica di Santa Maria in Montesanto – nota come Chiesa degli Artisti - in Piazza del Popolo. La funzione sarà officiata da Monsignor Melchor Sanchez de Toca, appassionato maratoneta e capo della sezione sportiva presso il Pontificio Consiglio della Cultura. Saranno presenti anche don Giovanni Buontempo, capufficio del Dicastero Laici Famiglia e Vita, e il Dott. Santiago Perez de Camino, direttore della Sezione “Chiesa e Sport”.



Roma conta 2807 iscritti. Lazio e Lombardia le prime due regioni. 18 nazioni con più di 100 iscritti

23ª  MARATONA DI ROMA: STATISTICHE E CURIOSITA’ DELLA GARA DEL 2 APRILE

Sono 16.107 i runner che si sono registrati alla 23ª Acea Maratona di Roma che si svolgerà domenica 2 aprile. Gli italiani sono 8.818, gli iscritti di altre nazioni 7.289 (131 paesi rappresentati inclusa l’Italia). Gli uomini sono 12.636, le donne 3.471. I disabili delle diverse categorie sono 72.

Analizzando i dati degli italiani, risultano rappresentate le 20 regioni e un totale di 1.741 comuni. Tra le regioni il Lazio mantiene il primato degli iscritti con 3.144, dei quali 2.807 da Roma.

Al secondo posto la Lombardia con 901 iscritti (374 da Milano e provincia), al terzo si conferma la Puglia con 604 iscritti. Sopra i 500 iscritti ci sono anche la Campania con 578, l’Emilia Romagna con 556 e la Toscana con 544.

Uno sguardo all’estero: la Francia rimane sempre la prima nazione per numero di iscritti, 1562. Al secondo posto rimane la Gran Bretagna con 765, al terzo risale dopo alcuni anni la Germania con 458, superando la Spagna a quota 432 iscritti. Le nazioni che hanno più di 100 iscritti sono 18.

Tra gli iscritti, 1.938 partecipano per la prima volta mentre 35 hanno portato a termine le precedenti 22 edizioni e risultano iscritti alla 23ª.

La categoria professionale più rappresentata rimane quella degli impiegati con 2.615 iscritti.
 

I più giovani in gara sono l’irlandese Cathal Doyle (nato il 20 gennaio 1998) e l’argentina Rocio Peluffo (nata il 27 marzo 1997). I più anziani sono l’italiano Angelo Squadrone (nato a Pisa il 21 febbraio 1929) e l’ungherese Tiborne Sztarenszky (nata il 12 aprile 1935).
 

Infine, il 2 aprile, 30 partecipanti compiranno gli anni.



MARATONA DI ROMA: IL “RE” DELL’HANDBIKE ALEX ZANARDI TORNA NELLA CAPITALE. IN GARA ANCHE ANNALISA MINETTI

Dopo sei partecipazioni e cinque successi (2010, 12, 13, 14 e 2016), Alex Zanardi, il 50enne atleta paralimpico ed ex pilota di Formula 1 e Formula Indy, torna a correre nella capitale con la sua handbike. Il pluricampione mondiale (8 titoli e 2 argenti) e paralimpico (4 ori e 2 argenti a Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016) affronterà per la settima volta in carriera il percorso della 42k romana che, nel 2016 chiuse con il tempo record di 1:09.15. Un crono stratosferico, mai registrato su suolo italiano, ma lo spirito agonistico che lo contraddistingue fa presupporre che il 2 aprile tenterà di abbassarlo.

 

Gara riservata ai disabili, sulla quale da sempre puntano gli organizzatori, che quest’anno si arricchirà di un altro personaggio pronto a siglare una prestazione da record. Si tratta di Annalisa Minetti, cantante e atleta paralimpica non vedente. Nel 1997 ha partecipato al concorso di bellezza Miss Italia. Nel 1998 ha vinto il Festival di Sanremo con la canzone “Senza te o con te”. Nel 2012, intrapresa la carriera sportiva, ha partecipato ai Giochi Paralimpici di Londra vincendo la medaglia di bronzo nei 1500 metri con il record del mondo di categoria. Il 2 aprile correrà, a Roma, la sua prima maratona, puntando a chiuderla entro le 3:35 (il suo p.b. sulla mezza maratona è 1:40.40).​“Corro la Maratona di Roma perchè voglio dimostrare che c'è un'alternativa alla resa – dice Annalisa Minetti -. Abbiamo sentito molto parlare del valore della vita in questi giorni, e queste battaglie diventano sempre irrimediabilmente politiche purtroppo. Un disabile ha nello sport una possibilità, e la politica dovrebbe mettersi di più al servizio di essa. Penserò alle persone che pensano di non avere alternative e vorrei che attraverso questo mio impegno tutte le persone che soffrono per un disagio possano capire che c'è e ci deve essere una possibilità per tutti, perchè possano imparare dai miei sforzi che nella vita bisogna sempre tentare l'impresa”.​





Running In Rome

 

IL MARATONETA ©
notiziario in linea del Marathon Club Roma