lf

       
Dal 1998, tanti tentativi di imitazione!                       

 
 





gr

 

 

 

  20^ TELEPASS MILANO MARATHON

LA CAPITALE DEL RUNNING

Titus Kipruto primo sul traguardo di Milano,
che si conferma il più veloce d’Italia.
Tra le donne, terzo sigillo per Vivian Kiplagat.
Brillante esordio per Iliass Aouani, decimo e primo europeo.
Grande successo per la Lenovo Relay Marathon.

[Milano, 3 aprile 2022] Città della moda e del design e capitale italiana del running. Milano si conferma regina della maratona tricolore e per l’ennesima volta regala una giornata di grande sport. Tra maratona e staffetta, oltre 13 mila i partecipanti.

Condizioni perfette (fresco e asciutto) sui 42 chilometri e 195 metri del capoluogo lombardo, che continua a essere la maratona più veloce d’Italia e in uno scontro virtuale tra capitali europee batte per pochi secondi sul tempo finale la maratona di Parigi, che si svolgeva in contemporanea.

Ha vinto per distacco la Telepass Milano Marathon 2022 Titus KIPRUTO, in 2.05.05, suo nuovo primato personale. Piazza d’onore per Daniel KIBET con 2.05.20 e terzo Alphonce Felix SIMBU con 2.06.20. Grande prestazione per Iliass AOUANI, atleta della Fiamme Azzurre al debutto sulla distanza di maratona: il suo tempo è un clamoroso 2.08.34, che gli è valso il decimo posto assoluto, primo degli europei. È l’esordio più veloce mai visto nella maratona italiana. Tra le donne, successo di Vivian KIPLAGAT con 2.20.18, suo nuovo primato personale, al terzo sigillo a Milano.

La città ha offerto il meglio di sé, le sue strade sgombre di traffico, condizioni meteo ideali, per accogliere il movimento della corsa, al primo evento importante dopo la fine dello stato di emergenza. Tantissimi i partecipanti: alle 9 in punto, sono stati necessari quasi cinque minuti per vedere sfilare sulla linea di partenza di Corso Venezia tutto il colorato e variopinto serpentone di runners, con in testa lepri e campioni a caccia di vittoria e personal best, a seguire la moltitudine di appassionati ansiosi di cimentarsi nella prova più lunga, affascinante e crudele della corsa. Poi, alcuni dei punti più iconici della città sportiva: il Parco Sempione, il Monte Stella, l’ippodromo, San Siro, il Parco di Trenno; ma anche City Life e il simbolo di Milano, piazza del Duomo. E dopo due ore e una manciata di minuti, il responso dell’asfalto, che ha incoronato Titus Kipruto e Vivian Kiplagat vincitori della 20^ Telepass Milano Marathon rispettivamente tra gli uomini e le donne.

La corsa è stata trasmessa dall’Official Broadcaster, Sky Sport, sul canale Sky Sport Arena con il commento del campione olimpico di maratona Stefano Baldini, di Nicola Roggero e di Lucilla Andreucci. Sulla linea di partenza e arrivo RDS 100% Grandi Successi, con la cronaca di Paolo Piva.

Ma la domenica milanese ha offerto anche molto altro. Ben tre le ricorrenze festeggiate oggi: la ventesima edizione della Milano Marathon, la decima della Lenovo Relay Marathon e il compleanno della Gazzetta dello Sport, nata 126 anni fa, il 3 aprile 1896.

La Lenovo Relay Marathon ha preso il via alle 9.45, oltre 2.000 le squadre protagoniste. Tra i partecipanti, Massimiliano Rosolino, campione olimpico e mondiale di nuoto (Team Asics); Gabriele Benedetto, Amministratore Delegato di Telepass; Alberto Spinelli, EMEA CMO and Head of Global Media COE Lenovo; Stefano Marini, CEO di San Pellegrino Water; Lisa Migliorini, fashion jogger (team Named Sport); Johanna Maggy, health coach e influencer; Valentina Marchei, pluri campionessa italiana di pattinaggio artistico su ghiaccio; Rachele Sangiuliano, già Nazionale di pallavolo.

20^ TELEPASS MILANO MARATHON

CLASSIFICA MASCHILE

1. KIPRUTO TITUS, Kenya, 02.05.05

2. KIBET DANIEL KIPKORE, Kenya, 02.05.20

3. SIMBU ALPHONCE FELIX, Tanzania, 02.06.20

CLASSIFICA FEMMINILE

1. KIPLAGAT VIVIAN, Kenya, 02.20.18

2. GETAHUN SINTAYEHU TILAHUN, Etiopia, 02.22.19

3. DARGIE ATALEL ANMUT, Etiopia, 02.22.21

LE DICHIARAZIONI DELLA GIORNATA

Titus KIPRUTO, primo nella classifica maschile: “La prima parte del percorso, con il pavé e le lepri non perfette, hanno condizionato il ritmo. Nella seconda parte mi sono sentito decisamente bene e ho preso le redini della competizione. Avevo già deciso di fare la mia azione al 40esimo chilometro e così è stato. Con Kibet, mio quotidiano compagno di allenamento, siamo andati di comune accordo fino all’ultimo chilometro, quando ho aumentato il ritmo, staccandolo. Controllavo sempre alle mie spalle per evitare un suo rientro: so quanto Kibet vale, visto che condividiamo ogni allenamento e ogni fatica. Complimenti agli organizzatori e alla città di Milano per la bellissima gara in una città stupenda”.

Vivian KIPLAGAT, prima nella classifica femminile: “Vincere a Milano per la terza volta è qualcosa di unico per me: sono proprio contenta. Avevo un problemino fisico al polpaccio già in partenza, ma ho tenuto duro e ce l’ho fatta a vincere. Sono felice di aver realizzato il mio personal best proprio qui a Milano. Sapere che la mia compagna di allenamento Judith Kiptum ha vinto Parigi, mi rende ancora più contenta. In gara sono sempre stata in controllo, sicura del mio valore: sapendo la mia condizione non ho mai avuto dubbi sulla mia tattica”.

Ilias AOUANI, decimo classificato e primo europeo: “La gara è andata oltre le più rosee aspettative, dal momento che ci eravamo posti come obiettivo plausibile le 2 ore e 10 minuti. Le condizioni meteo oggi erano perfette e le mie sensazioni altrettanto, la lepre ha fatto un lavoro ideale e quindi si sono allineate tutte le condizioni fondamentali a nostro favore. Il passaggio alla mezza è stato decisamente veloce e ho sofferto gli ultimi 6 chilometri per i crampi, dovendo stare anche attento a come appoggiavo il piede per contenere il problema. Fare il miglior debutto di sempre di un italiano in maratona è qualcosa di speciale, e farlo nella mia città e qualcosa di romantico. Il mio futuro sarà concentrato sulla maratona, ma ho ancora tantissime ambizioni per la pista, dove voglio assolutamente migliorare tutti i miei personali sulla pista”.

Andrea TRABUIO, Direttore della Milano Marathon e Responsabile Mass Events RCS Sports & Events - RCS Active Team: “Che festa per la ventesima edizione! Tanti campioni, tanti partecipanti, e un risultato cronometrico che ci mantiene nell’eccellenza mondiale. Obiettivo raggiunto”.

Filippo TORTU, campione olimpico della staffetta 4x100 metri a Tokyo 2020: “Il mio mondo è opposto a quello della maratona, ma tante cose ci accomunano: l’entusiasmo, la voglia di fare sport, di mettersi in gioco, di allenarsi per migliorarsi sempre, per abbassare un minuto nella maratona o un centesimo nei 100 metri. La Milano Marathon è una festa, tutti i corridori si divertono, c’è il coinvolgimento da parte del pubblico, è una bellissima vetrina per il nostro sport”.

Gaia SABBATINI, mezzofondista delle Fiamme Azzurre, che con la sua squadra è arrivata tra le prime staffette femminili: “È stata un’emozione grandissima assistere alla partenza della maratona, era la mia prima volta, e sul momento mi è venuta anche voglia di correre una maratona intera, ma dopo avere concluso i 14 chilometri della mia frazione ho capito quanto sia faticosa! Da oggi ammiro ancora di più chi la fa”.

TELEPASS MILANO MARATHON

SVELATI I TOP RUNNERS

Parterre de rois con Walelegn Tadese e Kipruto negli uomini, Kiplagat nelle donne che andranno a caccia del record ufficiale del percorso.

8.000 i partecipanti alla Levissima School Marathon.

Domani la 20^ Telepass Milano Marathon: partenza ore 9.00.

La Lenovo Relay Marathon al via dalle ore 9.45.

[Milano, 2 aprile 2022] Un pensiero allegro per Milano: quello degli 8 mila bambini della Levissima School Marathon, che questa mattina hanno riempito di colori, risate e gioia di vivere City Life, quartier generale della Milano Marathon e cuore del Milano Running Festival - Helbiz, presso il MiCo - Milano Convention Center in Fiera Milano City, giunto al suo terzo e ultimo giorno.

Ma la Levissima School Marathon è stata solo l’anteprima di una giornata all’insegna del grande running. Perché al Milano Running Festival sono stati svelati i top runners che domani daranno vita alla XX Telepass Milano Marathon, che complessivamente attende al via 18.000 partecipanti.

 

Anche per il 2022, il campo partenti élite allestito da RCS Sports & Events - RCS Active Team con Rosa Associati sarà straordinario. Nella gara maschile il pettorale Numero 1 sarà quello dell’etiope Amedework WALELEGN TADESE, già medaglia di bronzo ai Mondiali di mezza maratona nel 2020, con un personal best di 58.40 corso proprio quest’anno e di 2.07.48 in maratona lo scorso anno.

Dal Kenya arriverà Titus KIPRUTO, pettorale Numero 2 e atleta da 2.05.22, alla sua seconda maratona e nome nuovo della disciplina. Milano per lui sarà l’occasione perfetta per migliorarsi nuovamente in una grande maratona mondiale.

Il pettorale Numero 3 andrà all’etiope Betesfa Getahun AYELE, che vanta un personal best di 2.05.28 risalente al 2019 e un 6° posto ai Mondiali di mezza maratona del 2018.

Da non trascurare la medaglia di bronzo in maratona dei Mondiali 2017, Alphonce Felix SIMBU, che viene dalla Tanzania e vanta un 2.07.50 sulla distanza nel 2021, ma quest’anno è già autore del miglior crono in carriera in mezza maratona con 60.03.

Eccezionale sotto il profilo delle prestazioni e della parentela la presenza dei fratelli Clement LANGAT, che vanta un personal best di 2.08.23, ed Elkana LANGAT, 2.10.33.

In chiave italiana avremo il piacere di accogliere l’esordio in maratona di Ilias AOUANI, atleta della Fiamme Azzurre e campione italiano in carica di corsa campestre e dei 10.000 metri, che ha riscritto tutti i suoi record personali nel 2021 (27.45 sui 10.000) mettendosi in luce anche in mezza maratona con un 62.32 fatto registrare a febbraio.

Tra gli azzurri spicca anche il nome del campione italiano di maratona Antonino LOLLO di Atletica Bergamo, che torna in gara a Milano dopo il successo col tricolore dello scorso autunno a Reggio Emilia con 2.16.22. Dalla Sicilia arriveranno Alessio TERRASI e il debuttante Vincenzo AGNELLO: entrambi cresciuti alla scuola del famoso coach Tommaso Ticali che sapranno sicuramente nobilitare la competizione meneghina.

 

In campo femminile il pettorale Numero 1 sarà della keniana Viviav KIPLAGAT, dall’alto del suo 2.21.11 in maratona corso nel 2019, già due volte vincitrice della maratona di Milano e della maratona di Abu Dhabi del 2019. Dall’Etiopia arriveranno Rahma TUSA, 2.23.20 sulla distanza nel 2021, e Zinash MEKONEN, già presente lo scorso anno a Milano, con un personal best di 2.24.55 risalente al 2019.

 

Al Milano Running Festival - Helbiz sono stati tanti i protagonisti, oggi. A partire dall’atleta Giacomo Tortu, presidente della Sprint Academy, che ha incontrato il pubblico, seguito da Beppe De Marco, talent della radio partner della maratona, RDS 100% Grandi Successi, che ha presentato il progetto “podcast active” in compagnia di tre coach. Lorenzo Franculli, caporedattore di Gazzetta Active, ha moderato il talk “Running e motivazione. Come accenderla, ritrovarla e mantenerla” assieme alla mezzofondista Najla Aqdeir.

A seguire la presentazione ufficiale dei Pacemaker della 20esima Milano Marathon; il Talk con Lisa Migliorini, the fashion jogger, dalla passione per il running al suo libro “Il Bello della Corsa”; la presentazione dei FrontRunner ASICS, in cui il Technical Partner della maratona racconta la passione per la corsa e la filosofia della sua grande community, con oltre 700 membri in 32 paesi: il talk di Gazzetta Active “Allenamento da Campioni: segreti e consigli”, moderato da Lorenzo Franculli e con il direttore tecnico della FIDAL Antonio La Torre, l’ex atleta Ivano Brugnetti (oro ad Atene 2004 nella 20 km) e il campione di Maratona Stefano Baldini.

 

Domani, 3 aprile, si corre la 20^ edizione della Telepass Milano Marathon: partenza ore 9 per tutti i maratoneti. Il percorso, lungo 42,195 chilometri, sarà un tracciato ad anello, con partenza e arrivo in pieno centro (corso Venezia), di fianco ai Giardini Montanelli. Un percorso completo, capace di conciliare le esigenze di scorrevolezza dei top runner e degli amatori evoluti, che negli ultimi anni hanno conseguito risultati cronometrici sempre più esaltanti, ma senza perdere la possibilità di ammirare una città sempre più bella nella sua combinazione di elementi storici e contemporanei. Nessun segmento verrà attraversato più di due volte, e mai nella stessa direzione. Per l’evento, il Comune di Milano disincentiverà l’utilizzo di auto e veicoli a motore in quella giornata, offendo agli iscritti, in accordo con ATM, la possibilità di spostarsi gratuitamente con i mezzi pubblici per contribuire a diffondere l’abitudine a una mobilità sostenibile.

 

La Lenovo Relay Marathon (staffetta), collegata al Charity Program, che permette di dividere il percorso ufficiale in 4 frazioni di lunghezza compresa tra i 6,5 e i 14,7 km ciascuna, attraendo i runner che desiderano prendere parte a una grande manifestazione sportiva sposando un progetto solidale. Il via dalle ore 9.45.

 

Sky Sport è l’Official Broadcaster. Lucilla Andreucci, grande esperta di running e in particolare di maratona, commenterà la gara su Sky Sport Arena dalle ore 10.00 in compagnia di Stefano Baldini e Nicola Roggero. RDS 100 % Grandi Successi, la radio partner della manifestazione.



TELEPASS MILANO MARATHON PRESENTATA OGGI LA VENTESIMA EDIZIONE


Si correrà domenica 3 aprile. Sky Sport broadcaster ufficiale

Il 31 marzo aprirà il Milano Running Festival

[Milano, 23 marzo 2022] Dal cuore di Milano per Milano. È stata presentata oggi a Palazzo Reale la prossima Telepass Milano Marathon, la ventesima edizione della competizione organizzata da RCS Sports & Events, una delle maratone più di successo dell’intera scena internazionale. Si correrà il prossimo 3 aprile, protagonisti atleti élite e amatori provenienti da ogni parte del mondo, su un percorso cittadino lungo 42,195 km, con partenza e arrivo in corso Venezia.

A condurre la conferenza stampa è stato Paolo Piva, speaker radiofonico e voce dell’emittente RDS 100% Grandi Successi, radio partner della manifestazione, che dopo una breve introduzione ha coordinato gli interventi di relatori d’eccezione, a partire dal Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e proseguendo con Urbano Cairo, Presidente di Cairo - RCS Mediagroup, Paolo Bellino, Amministratore Delegato e Direttore Generale RCS Sport, Pier Bergonzi, Vicedirettore La Gazzetta dello Sport, Marco Micheli, Direttore Relazioni Esterne e Comunicazione Strategica Telepass.

Tra gli ospiti anche Lucilla Andreucci. Sua la prima vittoria come atleta donna della Milano Marathon, il 3 dicembre 2000. Grande esperta di running e da anni volto della maratona, sarà lei a commentare la gara domenica 3 aprile per Sky Sport, broadcaster ufficiale, in compagnia di Stefano Baldini e Nicola Roggero. A illustrare le caratteristiche di questa edizione, nonché tutti gli eventi collegati alla corsa, è stato invece Andrea Trabuio, Direttore della Milano Marathon.

Quella di quest’anno è un’edizione molto attesa, sia perché è la ventesima sia perché rappresenta la ripresa degli eventi di massa dopo la fine dello stato di emergenza causato dalla pandemia. Un evento straordinario, che grazie ai risultati cronometrici da record ottenuti, al numero sempre crescente di partecipanti, alla raccolta fondi e ai tanti partner coinvolti, ha contribuito alla crescita di tutto il movimento del running, entrando nel gotha delle grandi maratone internazionali e attirando oltre 100 mila maratoneti, 90 mila staffettisti e 50 mila ragazzi.

I DETTAGLI DELLA 20^ TELEPASS MILANO MARATHON.

Il percorso, lungo 42,195 chilometri, sarà un tracciato ad anello, con partenza e arrivo in pieno centro (corso Venezia), di fianco ai Giardini Montanelli. Un tracciato simile a quello del 2019 e caratterizzato da quasi 18 chilometri all’interno della “cerchia dei Bastioni”, nel cuore della città, con le zone di Repubblica, Moscova, Parco Sempione, Duomo, Cairoli, Cordusio e Pagano, e da quasi 28 chilometri complessivi all’interno della “circonvallazione filoviaria”. Previsto il passaggio dei runner in zona City Life e area nord-ovest (Portello, Ippodromo, San Siro, Parco di Trenno, Gallaratese). Un percorso completo, capace di conciliare le esigenze di scorrevolezza dei top runner e degli amatori evoluti, che negli ultimi anni hanno conseguito risultati cronometrici sempre più esaltanti, ma senza perdere la possibilità di ammirare una città sempre più bella nella sua combinazione di elementi storici e contemporanei. Nessun segmento verrà attraversato più di due volte, e mai nella stessa direzione. Per l’evento, il Comune di Milano disincentiverà l’utilizzo di auto e veicoli a motore in quella giornata, offendo agli iscritti, in accordo con ATM, la possibilità di spostarsi gratuitamente con i mezzi pubblici per contribuire a diffondere l’abitudine a una mobilità sostenibile.

Confermata la Lenovo Relay Marathon (staffetta), collegata al Charity Program, che permette di dividere il percorso ufficiale in 4 frazioni di lunghezza compresa tra i 6,5 e i 14,7 km ciascuna, attraendo i runner che desiderano prendere parte a una grande manifestazione sportiva sposando un progetto solidale. Anche quest’anno attese oltre 3 mila squadre. Si ripete anche la formula della Lenovo Relay Marathon Anywhere, introdotta con successo lo scorso anno, grazie alla quale chiunque, e in qualunque luogo, pur non essendo presente fisicamente all’evento potrà partecipare alla staffetta organizzandosi in squadre da 4 runner per sostenere la propria ONP preferita. Nel 2019 il ricavato dal Charity Program è stato di 1 milione e 300 mila euro attraverso la piattaforma di Rete del Dono, partner storico dell’evento.

Nasce Run Green, il progetto che renderà la Milano Marathon un evento sempre più attento alla sostenibilità e un esempio di attenzione all’ambiente. Le emissioni di CO2 prodotte dalla corsa e dalle attività in programma al Milano Running Festival saranno compensate con attività specifiche, svolte sia negli stessi giorni della manifestazione (raccolta differenziata con AMSA e creazione di isole ecologiche, upcycle di materiale plastico, raccolta di scarpe usate da running nei giorni dell’Expo, attività di plogging) sia successivamente, mediante l’individuazione di soluzioni e progetti da attuare in altre parti del nostro Pianeta. Ad affiancare RCS Sports & Events - RCS Active Team in questo percorso ClimatePartner, società tedesca che rilascerà l’etichetta di carbon neutral event: le emissioni residue di CO2 della Telepass Milano Marathon saranno compensate attraverso l’acquisto di Crediti di Carbonio certificati da Gold Standard. Inoltre, per ogni tonnellata di CO2 compensata, verranno raccolti nell'Oceano 10 kg di rifiuti plastici dal team dell’organizzazione Plastic Bank.

Anche Levissima, Title Sponsor della School Marathon e da anni attiva per la tutela dell’ambiente, installerà domenica, durante la gara, uno speciale “regeneration pad” in piazza del Cannone che sfrutterà il passaggio dei runner per produrre energia in modo sostenibile. Un’iniziativa che, sommata all’importante attività di raccolta riciclata delle bottiglie, permetterà all’azienda di realizzare un progetto green per la città di Milano.

Il Milano Running Festival con il nuovo Title sponsor Helbiz – leader mondiale nella micromobilità e primo player di questo settore a essere quotato al Nasdaq – aprirà al pubblico

da giovedì 31 marzo al 2 aprile all’interno del MiCo - Milano Convention Center a City Life. E come nel 2019, il tradizionale marathon village si trasforma in un grande hub espositivo intorno al quale si articolano attività di intrattenimento, di workshop-clinic, di presentazione eventi e prodotti. Un momento di aggregazione per gli operatori commerciali del mondo della corsa, del fitness e del turismo sportivo, ma soprattutto per i praticanti attivi del running e per tutto il pubblico che interverrà nei tre giorni.

Tra gli eventi in programma il venerdì due workshop: il primo dedicato alla sostenibilità dei grandi eventi nelle città moderne in collaborazione con ClimatePartner alle ore 10 e il secondo sul tema correre con l’azienda. lo sport per il benessere e la formazione aziendale alle 17.30. Sabato, nel corso della mattinata, come da tradizione saranno svelati i Top Runner in gara domenica. I primi atleti confermati sono l’etiope Amdework Walelegn (2.07.48), medaglia di bronzo ai Mondiali di mezza maratona nel 2020, e l’italiano Ilias Aouani, debuttante sulla distanza; per le donne ritorna la keniana Vivian Kiplagat (personal best 2.21.11), già vincitrice alla Milano Marathon nel 2019. Sempre il 2 aprile un talk sulla mobilità in partnership con Helbiz.

La 6^ Levissima School Marathon si svolgerà sabato 2 aprile alle ore 9 in City Life. La corsa di 3 chilometri dedicata ai più piccoli in collaborazione con OPES (Organizzazione per l’Educazione allo Sport) vedrà la partenza da viale Berengario e l’arrivo in via Arona, accanto al Vigorelli. Un’iniziativa arricchita da un percorso didattico volto a sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie e secondarie di Milano sull’importanza delle attività outdoor che sono alla base di uno stile di vita sano e sui valori dello sport e della maratona. Nel 2019 l’ultima sua edizione ha visto la partecipazione di oltre 13.000 giovani studenti tra i 6 e i 14 anni insieme ai loro accompagnatori.

Al fianco della Telepass Milano Marathon come sempre La Gazzetta dello Sport, Special Media Partner, che da oltre due anni ha ampliato la sua offerta editoriale ideando il canale web Gazzetta Active dedicato esclusivamente allo sport attivo. Tanti gli approfondimenti e le novità ogni giorno pubblicate nella sezione specifica del sito gazzetta e dedicati ai tantissimi appassionati di running. RDS 100% Grandi Successi è Radio Partner e Sky Sport è Official Broadcaster.

EA7 Emporio Armani Milano Marathon ancora più veloce: più di 25mila iscritti
Si scende in strada domenica 8 aprile: meno curve e tracciato ancora più adatto a performance di altissimo livello
CHE SUCCESSO
Il cuore della città meneghina è pronto ad accogliere la XVIII edizione di EA7 Emporio Armani Milano Marathon, il grande evento internazionale di running organizzato da S.S.D. RCS Active Team – RCS Sport, che domenica 8 aprile si svolgerà lungo un circuito di 42 km con partenza e arrivo in Corso Venezia.
Cresce sempre più questa maratona di Milano e lo si evince anche dalla conferenza stampa di presentazione di oggi avvenuta a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano: presenti le Istituzioni, gli sponsor e tanti giornalisti e amici di questa gara che ormai, al pari della Stramilano, sta entrando sempre più nella storia della Milano sportiva. Non è più solo una gara da 42km come qualche anno fa, ma un vero e proprio evento che coinvolge l’intera città. Negli ultimi mesi ad esempio si sono susseguiti allenamenti collettivi di preparazione nei vari parchi cittadini, anche quelli più periferici; con la staffetta si è fatto e si sta facendo del bene perché sono stati raccolti in questi anni ben 5milioni di euro, 1,5milioni solo l’anno scorso, da dare in beneficenza.
In totale, saranno ben più di 25mila i runner al via tra le varie forme di gara: le iscrizioni stanno andando davvero bene, in questi giorni le registrazioni sono superiori a pari data dell’anno passato e la speranza è quella di toccare le 7mila persone sulla maratona. La Relay con 3mila squadre da quattro persone ed infine la School Marathon già sold-out con 10mila bambini festanti pronti a scattare il sabato mattina: un aumento dei numeri grazie soprattutto alle donne che sono sempre di più. In maratona circa il 17% degli iscritti appartengono al gentil sesso, sulla Relay la percentuale sfiora il 40%. In pratica, quasi uno su due è donna. Merito anche al progetto MyMarathon ideato dalla coach californiana, anche se ormai italianissima da decenni, Julia Jones che ha avuto un notevole successo e riscontro dei suoi corsi dedicati al correre al femminile
SPONSOR
Continua per il secondo anno consecutivo, la partnership tra la maratona ed EA7 Emporio Armani che, in veste di Title & Technical Sponsor, ha realizzato le maglie tecniche ufficiali in due varianti di colore: blu navy per la maratona e arancio fluo per la staffetta. Le t-shirt, declinate in modelli sia di taglio maschile sia di taglio femminile, riportano sul fronte una stilizzazione del Duomo, a testimoniare la forte identità cittadina che accomuna il brand tecnico e l’evento.
VELOCE – Il percorso, già conosciuto per essere il più scorrevole tra le “city marathon” italiane (come testimoniato dal tempo del vincitore della passata edizione – 2h07’13’’ – miglior prestazione di sempre sul suolo italiano) è stato ulteriormente velocizzato nei chilometri iniziali: meno curve e strada più larga, a beneficio dei top runners come degli amatori, con numeri in costante crescita. L’obiettivo, condizioni climatiche e strategia di gara permettendo, è quello di dare l’assalto alla barriera delle 2h07’, per entrare in un’élite mondiale di gare ancora più ristretta ed esclusiva.
Partenza alle 9:00 per la maratona (ritrovo tassativamente alle ore 7:00) e alle 9:45 per la staffetta (ritrovo alle ore 8:30).
Grandissima attenzione anche per il mondo degli amatori, con 8 settori di partenza per garantire uno start fluido e “agganciare” subito il gruppo di pacer di riferimento. Saranno 13 i gruppi di pacer, per coprire i tempi dalle 3 alle 6 ore, selezionati e coordinati da Renzo Barbugian. A questi, grazie alla collaborazione con Danilo Goffi e Almostthere, si aggiungeranno altri 5 gruppi, ogni 5 minuti, dalle 2h35’ alle 2h55’.
Anche nel 2018 è immancabile la presenza, a fianco della maratona individuale, della maratona non competitiva a staffetta per team di 4 persone: la Europ Assistance Relay Marathon, giunta alla sua 8° edizione (serie iniziata con quella “zero” del 2010), è l’appuntamento primaverile imprescindibile per i runner che vogliono coniugare il piacere di una sana attività fisica con quello di raccogliere fondi per sostenere un progetto benefico.
Sono oltre 100 le Organizzazioni Non Profit che hanno aderito al Charity Program 2018 e che fanno affidamento sulla generosità e la determinazione dei propri sostenitori per confermare EA7 Milano Marathon come il singolo evento sportivo italiano più rilevante per le attività di fundraising sviluppate. Una filosofia pienamente sposata anche da Europ Assistance, title sponsor della staffetta e provider dell’intero servizio sanitario dell’evento, che quest’anno celebra il 50° anniversario della propria attività in Italia, l’8 aprile, “firmando” una terrazza hospitality affacciata sul traguardo di Corso Venezia.
NUOVO NOME, NUOVA DATA E NUOVA LOCATION PER LA SCHOOL MARATHON
Tantissime novità per la Milano School Marathon, la corsa per bambini, famiglie ed insegnanti giunta ormai alla sua quarta edizione: si parte dal nome ufficiale, Bridgestone School Marathon, che testimonia l’ingresso tra i partner di RCS Sport di un brand leader, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, e particolarmente vicino ai valori dello sport e dell’olimpismo.
La corsa non competitiva (quest’anno con un percorso allungato fino a quasi 3 km) anticipa al sabato (7 aprile, ore 10) e “trasloca” in uno dei quartieri che stanno ridisegnando lo skyline di Milano: City Life, caratterizzato non solo dalle linee architettoniche moderne, ma anche da spazi interamente pedonali e a misura di famiglie.
I giovani runner, ai quali verranno consegnate la t-shirt in colore peacock blue firmate EA7 e la medaglia raffigurante la “Vite Aerea” di un grande milanese d’adozione quale Leonardo Da Vinci, sosterranno il proprio istituto scolastico ritornando il 50% delle quote di iscrizione raccolte sotto forma di attrezzature sportive. La corsa fornirà un’opportunità per dire NO alla violenza e discriminazione di genere grazie alla campagna “InDifesa” promossa da Terre Des Hommes (https://terredeshommes.it/indifesa/).
A raccontare l’impegno di Bridgestone verso lo sport e i giovani due testimonial d’eccezione: Gianmarco Tamberi e Valeria Straneo. Mentre “Gimbo” si dividerà tra School Marathon e Marathon Village al sabato, facendo provare il salto in alto ai più piccoli, Valeria domenica correrà la prima frazione di una staffetta benefica.
L’evento è già praticamente sold-out, con un numero di partecipanti prossimo a 10.000. Sarà attiva fino a domenica 1 aprile una lista d’attesa per gestire le numerose richieste dei “ritardatari”.
Dopo il successo dell’edizione 2017, il Marathon Village sarà allestito per il secondo anno all’interno del padiglione Mico LAB nell’area di Fiera Milano Congressi. Il villaggio espositivo, aperto venerdì 6 (dalle 10 alle 20) e sabato 7 (dalle 9 alle 19) si svilupperà su quasi 5.000 mq di superficie, dove trovano collocazione spazi espositivi, aree interattive e un palco principale sul quale si succederanno presentazioni, workshop e momenti di entertainment firmati RDS, radio ufficiale della EA7 Milano Marathon.
Con School Marathon e Marathon Village la zona di City Life si trasforma in un secondo e moderno baricentro che si affianca a quello “classico” dei Giardini Indro Montanelli e di Corso Venezia, teatro della gara e del villaggio “open air” della domenica.
FOX SPORTS, BROADCASTER UFFICIALE DELL’EVENTO
La copertura televisiva di EA7 Milano Marathon sarà affidata per il terzo anno consecutivo a Fox Sports. Gli organizzatori e il broadcaster stanno lavorando in sinergia per produrre, ancora una volta, una trasmissione che possa far vivere ai telespettatori non solo la gara degli atleti élite, ma anche le storie e le emozioni di tutti coloro che prenderanno parte alla Europ Assistance Relay Marathon e agli altri eventi collaterali, con le immagini dallo studio posizionato all’interno dei Giardini “Indro Montanelli”, vero cuore pulsante della manifestazione.
Appuntamento sul canale 204 della piattaforma SKY, dalle 10:00 alle 13:15, con la conduzione di Lia Capizzi e il commento di Nicola Roggero, Lucilla Andreucci e Stefano Baldini.
Cesare Monetti da gazzetta.it




Running In Rome

 

IL MARATONETA ©
notiziario in linea del  Marathon Club Roma