Dal 1998, tanti tentativi di imitazione!                       

 





CAPOTOSTI

 

 

MARATONISSIMA
Notizie,statistiche, curiosità dal mondo della  Maratona 2017

50KM di Romagna - Castel Bolognese,Bo

25 aprile

Martedì 25 aprile 2017 si è corsa a Castel Bolognese (BO) la 36a edizione della 50 Km di Romagna valida come Campionato Italiano FIDAL Assoluto/Master sulla distanza nonché 9a Prova del 15° Grand Prix IUTA 2017, gara inserita nel calendario internazionale IAU. 900 concorrenti al via e  prestazione da record di Laura Gotti (Runners Capriolese), la quale con il tempo di 3h24’10” cancella il primato donne di Monica Carlin 3h29’38” dell’edizione 2011, nonché la MPI più vecchia dell’albo d’oro, che apparteneva alla siciliana Margherita Gargano con 3h27’00” (1974). Il successo della vincitrice della 50 di Romagna s’impreziosisce  del titolo italiano femminile di ultramaratona FIDAL. Prima della partenza i partecipanti hanno osservato un minuto di silenzio per ricordare Ubaldo Bagnaresi, figura storica della gara romagnola. Come da pronostico gli atleti marocchini hanno guadagnato il comando della gara sin dall’inizio con Tariq Bamaarouf (Team Marathon) che la difenderà fino al traguardo, seguito da Youness Zitouni (Pod. Il Laghetto), Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid), atleta naturalizzato italiano. Il vantaggio sugli avversari aumenta con il passare dei chilometri percorsi fino a raggiungere sulla linea del traguardo un distacco di oltre 5 minuti su Zitouni, secondo classificato in 2h59’39” e a dieci minuti da Bamaarouf, vincitore con il tempo di 2h54’21”, mentre Hajjy conclude la sua gara in 3h04’27”, laureandosi così campione italiano di ultramaratona davanti a Andrea Zambelli (Ass. Pol. Scandianese) con 3’07’30” e Vito Sardella (ASD Montedoro Noci) con 3h08’50”. Nella prova femminile Laura Gotti (Runners Capriolese), dopo la fase iniziale di gara in compagnia della cecoslovacca Petra Pastorova (Marathon Club Seiti Ostravaz), la croata Marjia Vrajic (A.K. Maxsimir)  campionessa uscente, l’ungherese Simona Staicu (Scott Running Team), Federica Moroni (Golden Cub Rimini International), raggiunge in solitaria la linea di arrivo in Piazza Bernardi. La Gotti sale sul gradino più alto del podio con la maglia tricolore di ultramaratona, Pastorova conferma la seconda posizione in 3h30’47” davanti alla Moroni, terza in 3h36’48”, quarta è Paola Di Tillo (Gruppo Sportivo Virtus) con 3h40’57” e quinta la Vrajic con3h45’10”. 816  atleti al traguardo di cui 5 sopra le 7 ore. Il Memorial Gianluca Conti è stato assegnato al romagnolo Marco Serasini (ASD Tosco-Romagnola) decimo assoluto in 3h20’34”.

le classifiche complete  con i Laziali

 

torna all'indice di Maratonissima
 



Running In Rome

 

IL MARATONETA ©
notiziario in linea del Marathon Club Roma