Dal 1998, tanti tentativi di imitazione!                       

 





CAPOTOSTI

 

 

MARATONISSIMA
Notizie,statistiche, curiosità dal mondo della  Maratona 2017

Primiero Dolomite Marathon
Primiero,Tn 1 luglio

Giancarlo Simion e Francesca Pretto si aggiudicano la 2^ Primiero Dolomiti Marathon.
Nella 26K arrivo di gruppo per i gemelli Dematteis e per l’altro azzurro Luca Cagnati.
Bernard Dematteis: “Partenza da brividi con vista sulle Pale di San Martino”
Più di 2600 i partecipanti, molte famiglie e giovani nel Family Trail.

Venezia, 01 luglio 2017 – Piazza Battisti a Fiera di Primiero si è trasformata questa mattina in una affollatissima arena d’arrivo che ha applaudito ininterrottamente le imprese dei vincitori e dei 2600 partecipanti alla 2^ Primiero Dolomiti Marathon, tappa quest'anno dell'''Eolo Mountain and Trail Running Gran Prix 2017''.

La 42K, partita puntuale alle 8.45 da Villa Welsperg in Val Canali, ha visto trionfare Giancarlo Simion, il programmatore informatico di Primiero che vive e lavora a Stoccolma, vincitore già lo scorso anno della 26K che ha condotto una gara in solitaria, concludendo la sua prova in 3h04’25”. Staccato di oltre 3 minuti e mezzo l'altro atleta di casa Michele Tavernaro. Sul terzo gradino del podio è salito il team manager della Nazionale di corsa in montagna Tito Tiberti che ha chiuso in 3h09’13”.

Tra le donne, la ghirlanda d’alloro è stata posta sulla testa di Francesca Pretto, portacolori dell’Atletica Vicentina, che ha vinto con un nettissimo distacco in 3h41’49”, davanti a Erika Zaramella (3h52’08”) e Serena Banzato (3h58’45”). Al traguardo, la Pretto ha commentato con una battuta scherzosa la sua vittoria: "Ho sempre paura di avere qualcuno alle calcagna, per cui corro sempre forte».

Doveva essere un buon test d’allenamento in vista dei Mondiali di Premana (LC) e così è stato per i gemelli Bernard e Martin Dematteis e per l’altro azzurro in gara nella 26K Luca Cagnati. I tre atleti della nazionale hanno fatto gruppo per tutta la gara, tirandosi a vicenda e mantenendo sempre ritmi elevati, per poi sfilare mano nella mano lungo il rettilineo finale. La classifica vede primo Cagnati in 1h33’28”, secondo Martin in 1h33’29” e terzo Barnard con lo stesso tempo. Quarto, l’ultimo azzurro in gara, Hannes Perkmann.

Ha commentato così Bernard, a nome del trio azzurro: “E’ stata una gara bellissima, ci è piaciuto molto il percorso perché l’abbiamo trovato vario e divertente. Non ero mai stato a San Martino di Castrozza e devo ammettere che la partenza con vista sulle Pale è stata da brividi e altrettanto scenografico è stato il passaggio lungo il lago di Calaita. Anche se doveva essere un allenamento non ci siamo risparmiati. Abbiamo tirato un po’ a testa, correndo sempre forte. Il tempo finale è infatti molto buono, di 4 minuti inferiore rispetto a quello dello scorso anno. Sull’arrivo abbiamo voluto correre assieme, per dimostrare che siamo compagni di squadra e amici”.

In campo femminile, primo e secondo posto per le atlete di casa Deborah Pomarè, seconda lo scorso anno, e Ilaria Debertolis che hanno corso in 1h55’55” e 2h01’10”. Sul terzo gradino del podio è salita la trevigiana tesserata per la “Maratoneti Genovesi” Giulia Montagnin che ha tagliato il traguardo in 2h04’10”.

Moltissime anche le famiglie e i giovani che hanno dato vita al Family Trail di 6,5 km.

La festa é continuata poi con il Forst Party organizzato al centro Fossi di Fiera di Primiero dove atleti famiglie e accompagnatori hanno gustato piatti tradizionali e si sono dissetati con birre Forst.

La Primiero Dolomiti Marathon conferma il successo del matrimonio organizzativo fra U.S. Primiero e A.S.D. Venicemarathon Club che ha portato quest'anno a correre nella Valle di Primiero, Passo Rolle e Vanoi più di 2600 persone, coinvolgendo 500 volontari e ha avuto un decisivo supporto da parte delle istituzioni ed enti locali.

 

le classifiche complete  con i Laziali

 

torna all'indice di Maratonissima
 



Running In Rome

 

IL MARATONETA ©
notiziario in linea del Marathon Club Roma